domenica 6 marzo 2011

Treccia di pan brioche

La colazione della domenica è sacra. E' l'unica mattina della settimana in cui possiamo sederci intorno al tavolo, senza fretta, e gustarci qualche prelibatezza che durante la normaleroutine non possiamo permetterci, soprattutto per colpa del tempo tiranno.Ieri ho preparato questa treccia di pan brioche e stamattina ho spalmato qualche fetta con un po' di burro e marmellata di arance e le ho gustate con una bella tazza di caffelatte.

Treccia di pan brioche
Ingredienti: 500gr di farina (meglio la Manitoba) 100gr di burro sciolto, 150ml di latte tiepido, mezzo cubetto di lievito di birra, un cucchiaino di sale, 100gr di zucchero.

In una ciotola, unire tutti gli ingredienti, avendo cura disciogliere il lievito nel latte tiepido. Impastare e lavorare fino ad ottendere una palla liscia. Se l'impasto risulta troppo molle, aggiungere un po' di farina; viceversa aggiungere un po' di latte.
Far lievitare la pasta in una ciotola coperta da uno strofinaccio in un luogo chiuso per circa 3 ore. Lavorare l'impasto e far lievitare per un'altra ora. Dividere l'impasto in tre parti e formare la treccia. Far lievitare la treccia per un'altra ora. Spennellare la reccia con un tuorlo allungato con un po' di latte. Spolverizzare di zucchero o granella di zucchero. Infornare per circa 40/50 minuti a 180gradi circa.

6 commenti:

Mary ha detto...

buona e bella soffice .

LA CUCINA DI...FEDERICA ha detto...

sono d'accordo sulla colazione della domenica anche se io provo a dedicare il giusto tempo anche durante la settimana...è un momento irrinunciabile!!!!
la tua treccia domani mattina non sarebbe male ;-)
un saluto
federica

Gabe ha detto...

mi hai messo un'appetito...posso? grazie

Babette: ha detto...

che buona soffice soffice...

Sgt.Pepper ha detto...

bellissima e buonissima, complimenti!!!!!!!
a presto,
ciaoooooo

SUNFLOWERS8 ha detto...

Ciao Laura lieta di conoscerti ;) sono Sonia e ti aspetto da me per un Contest di solidarietà, il Contest perBene, spero vorrai partecipare.
Continuo a sbirciare sul tuo blog, complimenti!